Per sedurla devi portarla fuori. Ma dove?

“Yeah”, l’anti-metodo di seduzione written by Giuseppe Signorin

Non spaventarti se a volte i consigli che ti do sembrano contraddirsi o sembrano contraddire lo spirito di un anti-metodo come questo, oppure se capita di ripetermi come un nonno (ma repetita iuvant, dicevano i latini. Specie a quelli come te, aggiungo io. Per il significato, so che non ti farai problemi a ricorrere a Google). Non sei tu a dover giudicare il maestro, semmai il contrario. Quindi stai sereno e leggi senza farti strane idee.

Portala fuori. Sì. Come ti consiglierebbe chiunque altro. Ma le persone in media sono superficiali e intendono questo “fuori” come un luogo distante da casa – qualche ristorantino alla moda, cinema, teatro, localino fashion. Lascia perdere. È roba per gente che dopo un mese si lascia. Noi puntiamo al per sempre, altrimenti non faremmo il contrario degli altri.

Portala fuori, sì. Ma fuori in giardino, se ce l’avete, fuori in balcone, se ce l’avete, fuori in strada, una bella passeggiatina nella propria via… quella non dovrebbe mancare a nessuno. Ho passato un’estate intera portando fuori mia moglie la sera, a pochi metri dal nostro uscio di casa, seduti accanto come due piccioncini. Falla sentire unica… chi altri porterebbe fuori la propria XX in un modo così… creativo, quasi sublime?

Vedi che mi stavi giudicando male?

Potresti anche dirle di prepararsi per uscire e poi farle una sorpresina… Ma solo se ti senti audace, quel giorno, e hai voglia di abusare con i “sei bellissima”.

Altra cosa importante: pensa a qualche argomento di conversazione. Non perché il dialogo nella coppia sia fondamentale per forza nel senso che ce lo vogliono fare intendere i talk show e quindi bisogna sempre stare lì a parlare e bla bla bla (san Giuseppe per esempio si dice che fosse piuttosto taciturno), ma perché potresti trovarti nella difficile situazione di dover escogitare lì al momento alternative o modi per sviare le sue argomentazioni nel caso stesse, come la mia, per propinarti l’ennesima teoria di una certa Emily Wilson (la youtuber americana guru di mia moglie, se te lo fossi dimenticato. E in quel caso, forse per la prima volta, ti stimerei).

Ok?

Yeah.

(in foto “Old couple on a bench”, opera di Duane Hanson)

Posted In:

1 Comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...