Padre Paul Iorio, da figlio dei fiori a figlio di Dio

Si chiama Il sacco a pelo e la croce. Autobiografia di un figlio dei fiori che si è scoperto figlio di Dio l’ultimo libro della collana “UOMOVIVO – umorismo, vita di coppia, Dio”, edita da Berica Editrice (il cui curatore è lo pseudo chitarrista dei Mienmiuaif🎸😎).

È la storia di padre Paul Iorio, un sacerdote italoamericano nato nel 1952 a Syracuse, nello Stato di New York (USA). Hippie, sperimentatore teatrale, barbone, padre Paul ha vissuto molte esperienze al limite sempre cercando la verità e la libertà, che alla fine ha trovato indossando il saio francescano, dopo un episodio molto intenso nel deserto americano da cui prende il titolo la pubblicazione. Padre Paul ha abitato a New York, Roma, Assisi, Washington e ha girato le strade del mondo per condividere l’esistenza con gli ultimi, i senza fissa dimora, i drogati, anche i bambini nelle fogne di Bucarest.

Il libro racconta in prima persona le vicende più importanti della sua storia in maniera molto chiara e diretta, senza ipocrisie. Esattamente com’è lui. Un viaggio che parte dalla rivoluzione culturale degli anni 60 e arriva alla Diocesi di Frosinone, dove da qualche anno padre Paul risiede ricercando “una vita più sedentaria, nel silenzio e nella preghiera, a servizio della Chiesa locale”, usando le sue stesse parole.

A questo link trovate la bellissima intervista di padre Paul a “Soul”, programma di Tv2000

Il racconto è arricchito dai disegni e dalla prefazione di Pietro Antonicelli, figlio spirituale di padre Paul, così come la moglie Filomena Scalise, che ha scritto la postfazione.

“Qui si racconta la vera vita di un uomo, ma in filigrana ci trovi anche uno spaccato della cultura postmoderna che ha segnato irrevocabilmente la storia di oggi”.

Dalla prefazione di Pietro Antonicelli

“Così è Paul: un Cercatore di Dio, uno che non si stanca di seguirLo. Non si stanca di mettersi in discussione, di preparare ancora una volta la sua bisaccia e partire perché ha ben compreso che siamo tutti pellegrini e forestieri su questa terra, ma la patria celeste è già nel suo cuore”.

Dalla postfazione di Filomena Scalise

 

Posted In:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...