Dal lamento alla gratitudine (feat. NF)

by Giuseppe Signorin

Il lamento non è un’eresia, è anzi profondamente biblico. Le Scritture abbondano di lamenti: alcuni salmi, Giobbe quando non ne può più, i profeti, esiste addirittura il Libro delle Lamentazioni. Non c’è da preoccuparsi, in particolare se sono lamenti rivolti a Dio: denotano una certa dose di fede. Chi si lamenta con o di qualcuno che non esiste?

Però. Però ci lamentiamo troppo. Ogni cosa che capita, se non è secondo le nostre aspettative, innesca lamenti a raffica. E siccome nulla è secondo le nostre aspettative, è tutto un lamento. Se registrassimo tre minuti di pensieri qualsiasi di una nostra giornata, verrebbe fuori un pezzo di quelli martellanti di Eminem. O di NF, un rapper che piace ad alcuni miei amici adolescenti che non sanno nemmeno chi sia Pippo Baudo (questa cosa che non sanno chi sia Pippo Baudo mi tormenta). Comunque, secondo Google, NF non dice le parolacce perché è cristiano. Rap senza parolacce. Un ossimoro.

Quindi. Quindi, essendo anch’io un rapper lamentoso, nella mia mente, sto cercando di cambiare abitudini. Durante il giorno provo a ringraziare per le cose che capitano, soprattutto quelle che mi vanno meno a genio. Il gatto mi assale e mi morde quando meno me lo aspetto? Ringrazio. Mia moglie mi assale e mi morde quando meno me lo aspetto? Ringrazio. Meglio iniziare dalle cose semplici. Poi, magari, un po’ alla volta, si può passare a livelli più avanzati (tipo quella cosa di Pippo Baudo).

Perché. Perché tutto concorre al bene di coloro che amano Dio. Perché lamentarsi è umano e addirittura biblico, ma se ci si lamenta e basta non si sta certo meglio. Perché la gioia è una conseguenza della gratitudine. Perché i santi – e penso a Paolo, Francesco, Bernadette, Teresina e tanti altri – ringraziavano per le peggio cose. Perché c’è sempre un motivo per ringraziare Dio, anche se non lo cogliamo. Anche se ci pare assurdo che qualcuno non conosca Pippo Baudo.

Ma. Ma non riuscite a ringraziare Dio in ogni momento? Ottimo. Nemmeno io. Motivo per cui ringraziare. Grazie, Dio, perché non ce la faccio. Non riesco nemmeno a ringraziarti per le cose buone, figuriamoci il resto. Oppure ringraziate, ma ringraziate meccanicamente e non provate alcuna gioia? Ottimo. Nemmeno io. Altro motivo per cui ringraziare. (Ma com’è possibile che qualcuno non sappia chi sia Pippo Baudo?).

Le cattive abitudini non sono facili da estirpare e sostituire, soprattutto quelle più radicate nella natura umana. Natura umana che alcuni pensano sia perfetta così. No, la natura umana è ferita e iper-lamentosa. Non siamo in Paradiso, abbiamo i nostri limiti. E poi esiste tutta una realtà soprannaturale per cui fin dalla Genesi pare ci siano dei guastafeste. Ma noi ringraziamo. Dio permette che siamo assaliti da tutte le parti? Ringraziamo. C’è gente che non sa nemmeno chi sia Pippo Baudo? Ringraziamo. Proviamoci.

Proprio all’inizio di Let You Down, uno dei pezzi (secondo Google) più noti di NF, qualcuno canta (sua sorella? Suo cugina? Sua zia?): All these voices in my head get loud / I wish that I could shut them out – Tutte queste voci che ho in testa stanno urlando / Vorrei poterle zittire. Ognuno di noi ha le voci che urlano in testa come NF e i suoi parenti: iniziamo a ringraziare per queste voci e affidiamole a Dio. Rimangono? Ringraziamo perché rimangono.

Si tratta di piccoli esercizi quotidiani per imparare – nella logica capovolta del Vangelo – a vincere il male con il bene.

1 Comment

  1. Grazie, ne avevo proprio bisogno – “Perché tutto concorre al bene di coloro che amano Dio. Perché lamentarsi è umano e addirittura biblico, ma se ci si lamenta e basta non si sta certo meglio. Perché la gioia è una conseguenza della gratitudine. Perché i santi – e penso a Paolo, Francesco, Bernadette, Teresina e tanti altri – ringraziavano per le peggio cose.”

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...