On air

Lettere a una moglie #2 (ovvero l’esodo del duo con l’anello noto in tutto il mondo come Mienmiuaif) di Giuseppe Signorin

Chi se lo aspettava, amore mio, il 23 novembre del 2016, il giorno del nostro terzo anniversario di matrimonio, quindi quasi un anno fa… Mi ero semplicemente messo a strimpellare la chitarra sul divano quando è uscita una delle solite canzoni un po’ demenziali. Ma questa volta la musa ispiratrice non eri tu. Alto tradimento! No, scherzo. Sai benissimo che prendere come musa ispiratrice, almeno per una volta, la radio della Mamma, non può considerarsi tradimento. Già, una canzone su Radio Maria, la radio che ascoltava mia nonna e che ora ascoltiamo anche noi (sempre detto io che i nostri nonni erano più avanti…). L’abbiamo registrata al volo, col cellulare, e l’abbiamo condivisa sui social con una richiesta finale: “Siamo i Mienmiuaif, aiutateci ad andare su Radio Maria”. Avevamo domandato un regalo alla Madonna per l’anniversario… Il messaggio dev’essere arrivato, perché nel giro di pochi giorni, grazie all’intercessione potente di alcuni amici, ci ha chiamati un ragazzo che lavora per Radio Maria e ci ha detto che proprio in quel periodo padre Livio (padre Livio!!!), il direttore, cercava una coppia di giovani per un nuovo programma. Non che il punk di tuo marito sia più tanto giovane, ma grazie a Dio ci sei tu che abbassi la media. Comunque, siamo capitati noi, si sono informati su chi eravamo e cosa facevamo e nonostante questo ci hanno proposto di fare i conduttori di una trasmissione… Non avevamo la più pallida idea di come si facesse una trasmissione radio, ma abbiamo accettato. Siamo punk per qualcosa. E così per un anno abbiamo condotto una trasmissione su Radio Maria. Con le telefonate da casa. Roba da non credere. Roba che solo il Signore… penso per dare un minimo di credibilità a tuo marito, che in quanto tale appare ai tuoi occhi sempre un po’ fuori di testa… In realtà, però, fino a qualche giorno fa, invitati in studio nella trasmissione del sabato pomeriggio con Luca e Alessandro (loro sì veramente fuori di testa!), noi a Radio Maria non avevamo ancora mai messo piede. Né chitarra. Siamo sempre andati in diretta da Casa Danese, da Matteo e Laura (gli stessi che hanno ospitato l’inizio funambolico del #MusicaDaDivanoTour…). Hanno due telefoni fissi, uno rosso senza fili per me (che sembra finto) e uno bianco con i fili per te (molto più professional). Noi abbiamo solo il cellulare (ora due Huawei, per chi si fosse perso la nostra smartlovesong “Canzone per passare dall’iPhone al Huawei”) e per le dirette è meglio un fisso, ci avevano detto. Ma sabato scorso siamo finalmente sbarcati a Erba, in provincia di Como. Sopra Milano. Abbiamo recitato la Coroncina della Misericordia in diretta (tu, viziatissima, addirittura l’Angelus e l’Ora Media…). Fatto le domande del quiz a chi telefonava. Cantato in diretta gli auguri a padre Livio (sì, siamo capitati lì il giorno del suo compleanno!). Suonato qualche canzone. Conosciuto i ragazzi in redazione, e la Roberta, quella con la voce angelica (la Roberta di Radio Maria!!!). Roba da non credere. Che Dio ci tenga fissi i piedi a terra ma continui a mandarci in onda, “on air”, se è la Sua volontà. Sappiamo entrambi che soffro di vertigini, ma ormai la frittata è fatta. Ti amo.

 

Se vi sentite particolarmente buoni e volete dare una mano ai Mienmiuaif, cliccate qui 😎

Posted In:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...