Hello everybody, I’m Sophia

Nell’universo della ricerca robotica maschile e femminile sono differenze ineliminabili ed anzi diversamente utilizzabili a seconda dell’immaginario acquirente “tipo”. È questo il caso della “nascita” di Sophia, robot umandroide, nonché traguardo più avanzato dell’IA (Intelligenza Artificiale), ideato dall’azienda americana Hanson Robotics, specializzata in creazioni robotiche con lo scopo di rendere il futuro migliore (sembrerebbe opportuno chiedersi a chi), che già nel 2015 aveva scosso la pacatezza comune presentando la versione maschile a mezzo busto del robot parlante. Se ci si presta ad osservare questi quasi-umani da una buona distanza nulla renderebbe meno ovvia la logica corrispondenza tra le fattezze robotiche e quelle umane, cosa che, altrettanto evidentemente, dovrebbe venir meno avvicinandosi e ancor più interagendo, ma non è così. Sophia, infatti, ha una pseudo pelle siliconata liscia e rosea, piacevole al tatto; indossa outfit informali; è abile nella conversazione, intrattiene, pone quesiti esistenziali e cambia espressione del volto, riuscendo nella comunicazione non verbale. Volendo essere precisi, Sophia può simulare 62 differenti mimiche facciali e, grazie alle microcamere installate all’interno dell’organo visivo, è in grado di entrare in contatto diretto con l’interlocutore mediante relazione oculare, parimente a un individuo della specie umana è capace di coglierne le reazioni (o le risposte) emotive, lo stato d’animo, entrando in maggiore confidenza durante lo scambio verbale.

 

Potete leggere l’articolo completo di Giulia Bovassi sul suo blog Kairos a questo link

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: