Seduzione non verbale

“Yeah. Anti-metodo per sedurre la propria femmina dopo averla sposata”

Che le donne siano curiose, dovresti saperlo (non perché ci sei arrivato da solo, ma perché te l’ho già detto io). Infatti mia moglie si è messa a leggere quello che ti scrivo. Sostiene che io predico bene ma razzolo male. Per esempio ti consiglio sempre di dire qualche “sei bellissima” a caso, mentre lei non sentirebbe mai il sottoscritto rivolgerle un’espressione simile.

Non pretendo tu capisca, sei ancora un lattante. Un seduttore col biberon. Dopo qualche anno di anti-metodo, ecco, allora potrei farti passare al livello successivo. Per ora continua a dire “sei bellissima” a caso.

Sai benissimo che siamo discepoli del solo vero Maestro. Ecco, ti dice qualcosa la parola “incarnazione”? Il verbo fatto carne? Lo so, moglie, che stai leggendo. Ma lo vedi come ti guardo? Io ho smesso di dirti “sei bellissima” solo perché questa frase si è incarnata nel mio sguardo.

Cose fra me e lei. Noi due torniamo ai fondamentali. Tu ancora la guardi con espressione ebete. Aiutati con le parole.

Questo non vuol dire che piano piano tu non possa iniziare a fare dei passi avanti nella seduzione non verbale. Le donne sono convinte che noi non ci capiamo nulla, di certe cose. È esattamente così. Ed è un ottimo sintomo di salute psico-fisica.

Loro credono che se capissimo i miliardi di segnali non verbali che ci lanciano ogni istante, sarebbero più felici. Ma loro non sanno quello che le rende felici. Noi sì.

Quando ti dico che piano piano devi iniziare a fare dei passi avanti nella seduzione non verbale, non intendo che devi cambiare e iniziare a capire quel linguaggio o addirittura prendere tu l’iniziativa in questo senso. Assolutamente no. Per far felice tua moglie, devi semplicemente essere suo marito. Quindi non devi fare niente.

Ti svelo un segreto.

Io ho smesso di dirti “sei bellissima” solo perché questa frase si è incarnata nel mio sguardo. 

Tu ancora la guardi con espressione ebete. Aiutati con le parole.

In verità, io e te la guardiamo allo stesso modo. Questo è il grande segreto.

Mia moglie però vive una fase di seduzione successiva e più elaborata. Non è più sufficiente dirle “sei bellissima” a caso, ha bisogno che non glielo si dica per iniziare tutto quel turbinio di paranoie utili a me per servirle poi in un piatto d’argento quel discorso della frase incarnata nello sguardo. Ma sia io che tu abbiamo stampata in faccia la stessa espressione ebete standard per ogni marito che si rispetti. Stai tranquillo. Non c’è bisogno che accavalli le gambe o alzi una delle due sopracciglia (anche se ogni tanto un occhiolino può fare al caso). Stai tranquillo. Non devi fare niente. Solo capire a che punto dell’abbindolamento sei. E per questo ci sono io.

Ok?

Yeah.

 

 

Se ritenete che l’attività di cotanto seduttore vada sostenuta, acquistate il capolavoro epistolare “Lettere a una moglie. Ovvero la genesi del duo con l’anello noto in tutto il mondo come Mienmiuaif”, ottimo anche per far volume in libreria o come regalo per chi non vi sta troppo simpatico. Lo trovate qui o qui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: