Cento minuti sul Vangelo

“Casalinga Dreamin'” di Romana Cordova

Quando ho saputo dell’arrivo del libro “Cento minuti sul Vangelo” ho provato subito un incontenibile entusiasmo, proprio quello stato d’animo che letteralmente significa “essere in Dio” (dal greco ἐν θεός ) . Già solo l’idea di avere le splendide e preziose meditazioni di padre Maurizio Botta che quotidianamente leggo e ascolto sul suo blog, cinquepassi.org, racchiuse in un libro, nella tangibile materialità della forma cartacea, mi è sembrato come un ulteriore dono e un’altra grande possibilità di accostarmi a conoscere davvero il Gesù in cui dico di credere, per capire chi è Lui, come recita il sottotitolo dell’opera.
Padre Maurizio è un sacerdote che ho avuto la gioia di conoscere, che ha celebrato il mio matrimonio, ed è per me un grande punto di riferimento.
È il sacerdote che due volte l’anno conduce quel bellissimo e intenso pellegrinaggio che è la “Visita alle Sette chiese nella notte” per le vie di Roma in cui sulle orme di San Filippo Neri si medita e si invocano i doni dello Spirito Santo cercando di diventarne sempre più mendicanti. Le sue catechesi, i “Cinque Passi al Mistero” che svolge da diversi anni, le sue omelie, colpiscono il cuore di molti perché è un innamorato di Gesù, questo è evidente e di conseguenza attrae gli altri. E da sacerdote, con tutta la meravigliosa grandezza che questo ruolo ha in sé, tramite questo libro ci porta a Lui, ce lo annuncia, così com’è, così come lo narrano i Vangeli, con un’analisi fedele, puntuale, in modo integrale si potrebbe dire, rischiando la connotazione negativa che viene data a questa parola. Ma del resto padre Maurizio confessa: io voglio essere un prete “integralista” nel senso che voglio conservare “integra” la bellezza della Fede. Voglio conservare “integra” la testimonianza che esiste una Legge di Dio.

Nel leggere e meditare “Cento minuti sul Vangelo” si fa un incontro. Un incontro chiarificatore, l’approfondimento di una conoscenza, un incontro-scontro con convinzioni precostituite differenti, un incontro per la prima volta, a ognuno il suo.
Non è troppo dire che può arrivare a cambiare la vita, perché può farlo. Incontrare Lui cambia la vita. Quindi l’importanza di “capire chi è Lui” è fondamentale. Nel paragrafo “Il Padre” ci spiega che L’uomo di ogni tempo nasce naturalmente religioso. Crede in Dio. Ma istintivamente l’uomo ha di Dio timore e soggezione. Gesù afferma che Lui, il Figlio, non rivela il Padre a tutti, ma solo a quelli a cui Lui vuole. Il Mistero di Gesù è così profondo da essere conosciuto solo dal Padre e il Mistero del Padre è conosciuto solo da Gesù, il Figlio. Gesù ci mette davanti alla libertà di Dio. Gesù ci ricorda che Dio come Padre non è né intuizione folgorante né sentimento immediato. Conoscere Dio come Padre non è conoscenza a cui si può arrivare da soli. La conoscenza di Dio come Padre non si conquista con l’intelligenza naturale o con l’attività intellettuale. Conoscere intimamente che Dio è Padre, non è un punto di partenza scontato, ma un Dono smisurato di Cristo.

Alla nostra umana ricerca di Dio è sempre legata la ricerca del senso, la domanda del per cosa vale la pena vivere. La risposta dell’uomo di fede arriva netta e decisa: Io voglio questa buona notizia, solo questa. Io voglio essere regnato da Dio. Io voglio avere Dio per Re. L’unica cosa che mi interessa. Per nient’altro vale la pena vivere. Tutto è troppo deludente. Tutto passa miseramente. E lascia una forza attrattiva notevole, credo anche in chi è o si sente lontano.
Si è capito perché questo libro lo sto consigliando e diffondendo a destra e a manca con l’entusiasmo di cui sopra? Perché apre orizzonti, perché dà la giusta direzione, perché niente è più importante che incontrare Lui e desiderare di essere suoi discepoli.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: