Popolo

“Bendessa” di Cecilia McCamerons Piazza

30 gennaio 2016. Io c’ero. Non fisicamente al circo Massimo ma con il cuore, l’anima, il cervello, i nervi e gli occhi c’ero!

Ore 14, in anticipo, io e le altre due donne di casa ci sistemiamo sulle poltrone con le coperte davanti al televisore per la diretta. Sì, come nei migliori stereotipi sessisti, le donne a casa – chi controvoglia ma per una causa di forza maggiore molto “family day”: un cucciolo d’uomo in arrivo!! – a pregare, a fare il tifo (ci mancavano solo l’uncinetto e la teiera con la tisana) e gli uomini a combattere sul campo con alzataccia, striscione fatto in casa, bandiere, trombe da stadio, zaini colmi di provviste (perché una donna deve pensare anche alla salute culinaria del suo uomo affinché combatta bene!).

È stata una diretta bellissima. Un oceano di persone, di famiglie: dal palco non riuscivano a vedere il fondo, e dal fondo un amico ha fatto una foto che testimonia che non si vedeva il maxischermo! E poi le tante persone che non sono riuscite ad entrare e sono rimaste fuori dalle transenne, a lato.

Mi sono emozionata e animata in più passaggi sia per le belle e vere parole dette da chi è intervenuto (due per tutti la tostissima dottoressa croata Zelijka Karkic e il chiarissimo Massimo Gandolfini), sia per i volti conosciuti e amici che venivano ripresi, i numerosi bambini, il clima festoso e gioioso che si respirava anche attraverso lo schermo! Invidiosa perché avrei voluto essere là anche col corpo, a stancarmi e sbracciarmi, ringraziare e salutare. Stizzita perché non riprendevano mai lo striscione dei nostri uomini anche se si erano messi piuttosto avanti (poi in realtà lo abbiamo visto pure al Tg2). Ma soprattutto felicissima di appartenere a questo popolo che si batte per la realtà, per i diritti dei più deboli – i bambini – e per la bellezza della famiglia, società naturale fondata sul matrimonio.

Come non mandare un bendessa ad ognuno che ha partecipato? Organizzatori, servizio d’ordine, tecnici audio, mamme e papà, bambini, responsabili di pullman, amici, mogli e mariti, nonni, partecipanti alla diretta tv e streaming, donatori di offerte, fotografi…?

Un popolo che ha dalla sua parte la Verità che deve far conoscere e gridare dai tetti, altrimenti è complice anche lui del male e delle aberrazioni che potranno accadere.

A noi la battaglia e a Dio la vittoria!

Bendessa!

Annunci

2 Comments

Add yours →

  1. c’ero ed era proprio così…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: