Uno che doveva ancora farlo

“Pompelmo Rosa Stories” di Giuseppe Signorin

Non solo per l’abitudine di annaffiare l’orto con Lionel Richie nelle cuffiette, il fico di Pompelmo Fico può definirsi un marito sui generis. Anche perché, prima di sposarsi e diventare il fico di Pompelmo Fico, è stato “uno che doveva ancora farlo” (cioè, in pratica – e dire questo provoca imbarazzo pure al narratore, tanto che sono costretto a uscire allo scoperto, anche se tra parentesi – in pratica, dicevo, il fico di Pompelmo Fico, prima di sposarsi, non si era mai accoppiato).

Anche nel paese di Pompelmo Fico e Pompelmo Rosa, coi tempi che corrono, si parla tanto di discriminazioni. Ma nessuno che spezzi una lancia in favore di quelli come Pompelmo Fico quando era solo uno che doveva ancora farlo. Tutti i fichi della sua e delle altre classi, quando era più giovane, l’avevano già fatto. Chi prima l’aveva fatto, più fico era. Per questo motivo lo chiamavano solo “uno che doveva ancora farlo” e lo prendevano in giro.

Per anni è stato il più discriminato della scuola, ma nessun artista si è mai sognato di dipingere sul muro il ritratto di uno che doveva ancora farlo.

Per essere artisti, si sa, bisogna stupirsi. Per stupirsi, si sa, bisogna essere stupidi. Ma questo è un dono che il Signore non fa a molti. E così, in mezzo a troppi intelligenti, Pompelmo Fico, quando era solo uno che doveva ancora farlo, non ha mai trovato un artista sensibile al suo dramma.

Poi però è arrivata Pompelmo Rosa. Anche lei doveva ancora farlo. Tutti e due dovevano ancora farlo. Si sono innamorati. Ma prima di farlo insieme, hanno aspettato di sposarsi, perché non avevano voglia di provarsi prima, come se fossero due elettrodomestici. I frutti devono essere maturi per essere mangiati.

E questa è un po’ la genesi delle “Pompelmo Rosa Stories”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...