Esperienze, non cose

“Jessica Rey’s Blog”

“Il mondo è un libro e chi non viaggia ne conosce solo una pagina”
St. Agostino

Mi ricordo la prima volta che sono stata in aereo. Ero spaventata. Eccitata. Nauseata. Avevo otto anni e la mia famiglia stava facendo un viaggio alle Hawaii per festeggiare il 50° anniversario di matrimonio dei miei nonni. Appena siamo scesi, sapevo che eravamo in un posto diverso. La rampa che collega l’aereo all’aeroporto non è mai ermetica e lascia entrare l’aria esterna. Appena ho camminato sulla rampa, ho sentito il calore, a cui ero abituata, ma anche l’umidità. Essendo io della California, era una sensazione nuova per me e non so se mi è piaciuta. Abbiamo trascorso due settimane alle Hawaii e ogni giorno c’era qualcosa di nuovo.
Allora ho deciso cosa mi piaceva e cosa no.
I gechi che ti fissano mentre dormi. No.
Snorkeling con i pesci dai colori più vivaci di ogni pastello del mio astuccio. Sì.
Mangiare l’hawaiano ‘slimy poi’. No.
Spruzzare i miei fratelli sotto una cascata dopo una lunga camminata. Sì.

Da allora, sono stata in tantissimi aerei e anche se non sono più una bambina, ogni volta che vado in un posto nuovo e sperimento una cosa per la prima volta mi sento come quando avevo otto anni. Comincia sempre con l’aria nuova che mi colpisce la faccia appena compio un passo sulla rampa dell’aereo.
Mio marito ed io amiamo viaggiare. Per i compleanni dei nostri figli non regaliamo cose. Gli lasciamo scegliere un luogo dove andare (raggiungibile in auto), regalandogli così un’esperienza. Stanno imparando ad affrontare la loro paura dell’ignoto e stanno diventando dei piccoli esploratori coraggiosi (hanno solo 1, 3, e 4 anni).

Viaggiare può voler dire cambiare vita. Il viaggio che ha cambiato la mia è iniziato con un biglietto di sola andata acquistato in Italia quando avevo 20 anni (vi racconterò più avanti…).
Quando potete, pianificate un viaggio – non deve essere necessariamente una destinazione lontana o costosa, è sufficiente andare da qualche parte in cui non si è mai stati. Uscite dalla vostra zona di comfort e vedete cose nuove.

“Non tutti quelli che vagano sono persi.”
J. R. R. Tolkien

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...