Colpi di tacco

“Pompelmo Rosa Stories” di Giuseppe Signorin

Per il fico di Pompelmo Fico gli unici poeti rimasti si trovano sui campi da calcio. Per questo motivo continua a guardare e riguardare il video di un colpo di tacco spettacolare di un giocatore poco noto di una squadra altrettanto poco nota. Pompelmo Rosa non conosce neppure i giocatori noti, figuriamoci quelli poco noti. Ma il fatto che il fico di suo marito continui a guardare il tacco di un calciatore, invece dei suoi, la irrita parecchio.

Per fortuna squilla il cellulare. È l’Uomo che non si ricorda mai dove ha parcheggiato.

“Prova a vedere in piazza”, gli dice Pompelmo Rosa.

E mette giù.

“Hai finito? Possiamo andare?”

Per attirare l’attenzione del marito, Pompelmo Rosa punta i suoi, di tacchi, sul parquet del salottino. Pompelmo Fico si gira e mette via il tablet.

Mentre stanno per uscire, squilla di nuovo il cellulare. È sempre l’Uomo che non si ricorda mai dove ha parcheggiato.

“Sei già in piazza? Non c’è? L’avrai lasciata a casa”

Se non fosse il fratello della moglie, il fico di Pompelmo Fico non permetterebbe mai a un uomo di chiamarla così spesso.

Una volta scese le scale, i coniugi Pompelmo, vestiti a festa (c’è l’inaugurazione della nuova linea di scarpe del Pompelmo Moda stasera), si dirigono verso la Pompelmo Macchina. Ma la Pompelmo Macchina non c’è.

Per stemperare la tensione, il fico di Pompelmo Fico si mette a palleggiare lì in mezzo alla strada con un pomodorino del suo orto, che fatalità teneva in tasca. Dopo qualche palleggio il pomodorino rischia di sfuggirgli e cadere a terra, ma con un colpo di tacco provvidenziale lo riporta in alto.

In quell’istante, però, Pompelmo Rosa afferra con una mano il pomodorino del marito, ancora in volo, e interrompe il divertimento.

Squilla il cellulare.

“L’hai trovata? Immaginavo. In compenso noi non troviamo più la Pompelmo Macchina. Era parcheggiata qui fuori e non c’è più. Come ce l’hai tu? Non trovavi più la tua e hai preso la nostra? Chi ti ha dato le chiavi? Io? Ma quando? E adesso? Dov’è? Non ti ricordi dove l’hai parcheggiata???”

Pompelmo Rosa non ce la fa più. Saranno tutti in attesa del suo arrivo.

Il fico di Pompelmo Fico la guarda. Lei crede che voglia consolarla, o magari che abbia una soluzione. Lui vorrebbe solo indietro il pomodorino. Glielo indica con un dito.

A quel punto Pompelmo Rosa esplode colorando la strada col suo bellissimo succo rosa – e una piccola chiazzetta di succo rosso.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...