ACR e le altre tribù non vi sopporto più

“VergoÑati” dal Profeta Amos

Tutti i miei conoscenti sanno che sono un lamento continuo. La mia consorte si sta già abituando alla mia vecchiaia precoce e mi sta accettando così. Quindi potete farlo benissimo anche voi.

Come ogni anziano che si rispetti anch’io urlerei “vergogna” in ogni occasione.
Ovviamente i più colpiti sarebbero i giovani, anche quelli che hanno tre o quattro anni più di me, che comunque sono sempre giovani.

È già un paio d’anni che mi sento in dovere di farlo e anche la mia collega me lo fa notare ogni volta che mi vede guardare fuori dalla finestra. In questi caldi giorni di luglio infatti continuo a guardare attraverso quel quadro trasparente che mi separa dalla realtà, mentre sono chiuso al fresco dell’ufficio.

Come ben sapete la “buona scuola italiana” dall’inizio della sua creazione (almeno penso) ha deciso di donare a quegli uomini sfaticati, chiamati bambini, tre mesi di vacanza, durante i quali hanno la possibilità di rompere le uova a un 24enne anziano come me con i loro schiamazzi.

La sorte ha voluto che la finestra del mio ufficio si affacciasse su un campo da calcio in rovina di proprietà della parrocchia del paese dove lavoro. Ogni anno infatti da metà giugno a fine luglio (spero anche prima) i miei orifizi faringei della tuba uditiva comunemente detti orecchie sono costretti a essere violati per quattro ore ogni mattina.
Il nome di questo gruppo? L’ACR!!!

Da quando sono piccolo non sopporto nessun tipo di gruppo che superiori le cinque unità, ma la vita mi ha obbligato più di una volta a sopportarne anche di superiori alle due cifre. Ma quel gruppo che inizia con “A” e finisce con “R” con in mezzo una “C”, proprio non lo sopporto.
Quella sigla è l’acronimo di “Azione Cattolica dei Ragazzi” ma non ho mai capito cosa c’entrasse quel nome con i cattolici. Ho provato solo una volta costretto da un amico ad andare a una riunione e non ne capivo l’utilità. Avevo sette anni.

Amici cattolici il cristianesimo non è un gruppo di amici che si vogliono bene comportandosi bene e cercando di non uccidersi perché un moralismo li porta a fare quello. Il cristianesimo è un’esperienza, ma se in questa esperienza non viene neppure menzionato il nome di Dio, che cos’è??? Solo un gruppo di ragazzini che vuole rovinarmi le mattine a suon di canzonette, che oltretutto fanno anche schifo.

Pace e vergogna!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...