L’agender, Marzullo, Gargamella e i demoni

Oggi ho comprato una nuova agender, amore mio, che però pensa di essere un astuccio. Ero lì che cercavo di scrivere gli impegni della settimana, ma la nuova agender continuava a chiudersi per fregarmi la penna all’interno. Diceva che voleva tenersela, mi ha chiesto se potevo trovarle anche una gomma e una matita. Le ho ribadito che non era un astuccio. Mi ha parlato di Michael Jackson, neanche lui era bianco. Ma ci sarà pure un limite???, ho sbottato io. Per fortuna a quel punto è venuto a trovarci Marzullo. Ho lasciato sul tavolo l’agender, sono andato a rispondere al citofono, Marzullo è salito, gli ho aperto la porta e ci siamo accomodati in salotto, sui divanetti arancioni. Tu non c’eri, allora Marzullo ne ha approfittato. Ha iniziato a chiedermi di me. Gli ho dovuto raccontare di padre Corrado, della prima volta. “Guardami, ho 91 anni e sono felice”. 91 anni ma era uguale a Gargamella. Il sole entrava dalla finestra della stanzetta in cui riceveva. “Io ne ho 28 e sono disperato”, gli ho risposto. Sopra un mobiletto accanto alla scrivania, Gesù Bambino. Ma Marzullo non è scemo e prima di farmi formulare io stesso una domanda e una risposta, ha insistito perché gli spiegassi che cosa ci facevo da un frate esorcista. Secondo te, Marzullo? Che fra l’altro si somigliano pure, Marzullo e padre Corrado (e quindi anche Gargamella). Marzullo non è così carmelitano scalzo e sibila un po’ meno quando parla, ma si somigliano. Gli ho spiegato che in alcuni casi funziona solo lo scaccia-demoni (o lo scaccia-pidocchi, come lo chiamo io), che anch’io non ci credevo e bla bla bla… Però non ho voluto svelargli tutto, anzi, a un certo punto lo stavo cacciando fuori. “Marzullo, non ti invito più a casa dei mienmiuaif se continui a fare domande personali. Pensavo si parlasse di musica”. “Come mai quel crocifisso nella foto delle info, nel blog?” Marzullo è furbo, allora gli ho detto che le avevo provate tutte – i cartoni animati, il calcio, i libri, i film, i dolci, l’alcol, le droghe, le vacanze a Jesolo, a Praga, Willy il principe di Bel-Air, Kenshiro, le donne, gli amici, Baruch Spinoza, la meditazione trascendentale, il Tai Chi, il ping pong, i centri benessere, le terme, Milano, Parigi, l’Altopiano di Asiago, gli spaghetti al limone, David Lynch, la magia, la pranoterapia, la fisioterapia, mia zia, il gelato al pistacchio – ma solo una cosa è definitiva e si è incarnata 2015 anni fa, circa, in Medio Oriente. Per questo il crocifisso. Poi gli ho detto che lo stesso è capitato a te. Per quanto io sia oggettivamente ascrivibile nella categoria “figo da paura” – punk, martire, santo – non ti potrei comunque mai bastare, perché tu, come tutti, vuoi di più. E quindi, se non ci fosse Lui, ti stancheresti anche di me. Il che può sembrare impossibile. Poi ho aggiunto che con quei capelli e quelle domande forse aveva bisogno di uno scaccia-pidocchi anche lui. Alla fine ci siamo salutati. Ma tornerà. Che Dio fornisca Marzullo del numero di un buon scaccia-pidocchi e magari lo tenga lontano da casa mienmiuaif, perché in questi giorni sono nervoso e non ho voglia di rispondere alle sue domande. Ti amo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: